𝗖𝗢𝗥𝗢𝗡𝗔𝗩𝗜𝗥𝗨𝗦 – BONUS 600 EURO – 𝗙𝗔𝗖𝗖𝗜𝗔𝗠𝗢 𝗖𝗛𝗜𝗔𝗥𝗘𝗭𝗭𝗔!!

Aggiornato il: 7 mag 2020

𝗕𝗼𝗻𝘂𝘀 𝟲𝟬𝟬 𝗲𝘂𝗿𝗼

Cos'è e come funziona? Il Maxi Decreto Cura Italia, varato dal Governo Conte, presenta una misura di sostegno al reddito dei lavoratori autonomi, co.co.co. e dei lavoratori iscritti alla gestione separata con partita IVA, nonchè di alcune categorie di lavoratori dipendenti stagionali, vediamo quali nel dettaglio:

Chi può farne richiesta? 1. liberi professionisti con partita IVA (iscritti alla gestione separata INPS) e co.co.co. Gli stessi non devono essere titolari di pensione e infine non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria. 2. lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie. 3. lavoratori dipendenti stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che hanno perso il lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e la data di entrata in vigore della presente disposizione. Gli stessi non devono essere titolari di pensione o di altro rapporto di lavoro dipendente; 4. i lavoratori del settore agricolo a tempo determinato, non titolari di pensione, che nel 2019 abbiano effettuato almeno 50 giornate effettive di attività di lavoro agricolo; 5. i lavoratori dello spettacolo ovvero che siano iscritti al Fondo pensioni dello spettacolo. Questi devono avere almeno 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 al medesimo Fondo e un reddito (da questo lavoro) non superiore a 50.000 euro. Gli stessi non devono essere titolari di pensione e infine non possono essere titolari di rapporto di lavoro dipendente alla data di entrata in vigore della disposizione. Come si accede? Le modalità per ottenere il bonus, che non concorre alla formazione del reddito, saranno rese note in un’apposita circolare dell’Inps a partire dalla prossima settimana, mentre i pagamenti arriveranno ad aprile. Esclusi: Sono esclusi dall’indennità di 600 euro i professionisti iscritti alle Casse di Previdenza, ordini o albi professionali (Avvocati, Consulenti del Lavoro, Commercialisti, Geometri, Ingegneri ecc), i quali tuttavia potranno richiedere l’erogazione di un’indennità denominata “𝐫𝐞𝐝𝐝𝐢𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐮𝐥𝐭𝐢𝐦𝐚 𝐢𝐬𝐭𝐚𝐧𝐳𝐚”.

Sulle modalità di erogazione bisogna attendere le circolari del Ministero del Lavoro e dell’Economia nei prossimi 30 giorni.



#legge #bonus #lavoratori #coronavirus

3 visualizzazioni0 commenti